Con la giusta rabbia…

Andy Smith è un emarginato, uno di quelli che la società bene definisce un mascalzone, un perditempo. Lui passa le sue giornate a bere pinte di birra perdendosi nel vai e vieni di un piccolo pub ai margini di una delle realtà più difficili: le periferie. Andy Smith vive ai margini dei nostri canoni ma... Continue Reading →

Diamante nell’oscurità

Sono passati due mesi circa dall'uscita di C'Mon You Know, terza fatica da solista del nostro RKid e non avevo ancora trovato il coraggio di scrivere qualcosa. Non perché non sia piaciuto, per la carità, ma perché ancora oggi facci fatica a credere che sia un album di Liam Gallagher. Ma il problema è mio:... Continue Reading →

Amsterdam – Nalgo Bay

E' sera, sono appena rincasato. Fa caldo e la giornata a lavoro è stata allucinante. Ho bisogno di ricaricare le batterie, mi sento spossato, stanco, sono persino disilluso. Neanche il tempo di sedermi e sono sommerso dalle "cosa da fare": la bolletta da pagare, i conti che non quadrano mai, i mille pensieri di come... Continue Reading →

A Star Is Born

L'umiltà non è mai stata il suo forte e nemmeno il coraggio. Lo dimostrò a undici anni quando pubblicò il suo primo disco intitolato "Bjork", una raccolta di canzoni che spaziavano tra cover dei Beatles, musica anni '70 e vecchie ballate della tradizione islandese che le valse il "Disco d'Oro" islandese. In quell'occasione stressò così... Continue Reading →

Voglia di viaggiare…

Metti una sera dopo cena; fuori fa un caldo bestiale e dentro - in casa - quasi uguale. La digestione ti fa chiudere gli occhi proprio nel mentre che la tua fidata applicazione di musica indie, ti propone qualcosa da ascoltare. Una voce sognante pregna di quella giusta dose di liquido penetrante pervade l'ambiente; sembra... Continue Reading →

Quando ero piccolo, mi innamoravo di tutto…

Mi possa perdonare il grande Fabrizio per aver citato una sua canzone per intitolare questo post ma ci stava a puntino. Anno 1995, mese di giugno. Anno in mezzo al decennio - il mio - anno dei diciassette - i miei - ovvero il momento prima di diventare "grande" e il momento dopo per sentirsi... Continue Reading →

L’incantesimo della Strega

C'è una strega indemoniata che si aggira nella brughiera inglese, il suo sguardo ammaliante e profondo, è capace di ipnotizzare chiunque la incontri. Lei si aggira furtiva e cerca la preda, la studia, si apposta e appena prima di colpirla dà voce alla sua furia. Leggende della foresta, che da anni si tramandano oralmente, incontrano... Continue Reading →

A Different Kind Of Heartbreak – The Mease

#BrandNew di questa settimana ci porta a Derby, alla scoperta dell'ultimo singolo rilasciato dai The Mease, band che si sta ritagliando sempre più seguito grazie al suo rock melodico e sbarazzino gonfio di quei riffs che ci piacciono tanto. Lo dimostra "A Different Kind Of Heartbreak" che subito ci riporta alle sonorità di fine anni... Continue Reading →

Lazy Lethargic – The Kairos

#BrandNew di questa settimana è dedicato a "Lazy Lethargic" nuovo singolo della band The Kairos, band di Liverpool che ha già riscosso parecchio successo nel Regno Unito grazie al loro sound coinvolgente. Lo dimostra questo singolo dal forte potenziale detonante e che sembra fatto apposta per un festival. Già mi immagino una distesa di teste... Continue Reading →

Happiness Not Included – Soft Cell

Sono passati vent'anni della loro ultima pubblicazione discografica; vent'anni che sembrano un secolo e forse lo sono. Poi per fortuna i Soft Cell sono tornati e a discapito del titolo del loro nuovo album hanno portato tanta felicità almeno alla mio animo. Sforzo d'attesa ampiamento ripagato dal sound che non tradisce di nulla il background... Continue Reading →

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: