Storie: Bowie e il Cinema

David Bowie è stato il più grande pioniere della cultura pop del Novecento: su questo non ci piove. La sua idea di fondere musica e arte in un'unica entità diede vita ai suoi più famosi personaggi come Ziggy Stardust, Aladdin Sane e The White Thin Duke, autentiche maschere - nel vero senso della parola -... Continue Reading →

The Overload – Yard Act

Già lo scorso inverno (quello del passato 2021) la pubblicazione dell'EP "Dark Days" aveva già mostrato tutta l'attrezzatura pesante. Con questo album, gli Yard Act, from Leeds, dimostrano di essere una delle realtà più interessanti di questo ultimo periodo. "The Overloard" è un album che si presenta spigoloso, satirico e sfacciato al punto giusto. Oltre... Continue Reading →

We’ll Live And Die In These Towns – The Enemy UK

Giunto nel 2007, il primo album full-lenght dei The Enemy, arrivò come una ventata di aria nuova nel caldo afoso di luglio. Già dal titolo si capiva che quello sarebbe stato il disco perfetto per descrivere una condizione: Vivremo e moriremo in queste città! Tom Clarke, Liam Watts e Andy Hopkins from Coventry, United Kingdom,... Continue Reading →

State Of Mind – Marseille

Torna #BrandNew che questa settimana ci porta a Derby, città dei Marseille, band che ha da poco pubblicato il nuovo singolo "State Of Mind", canzone fa seguito alle precedenti "World's Gone Mad" e all'anthemica "Shout It Out Loud". Il singolo è un vero e proprio richiamo alla tradizione brit degli anni Novanta - e non... Continue Reading →

Modernariato – The Five Faces

Il primo post del 2022 lo voglio proprio dedicare all'ultimo sforzo dei The Five Faces che si intitola: Modernariato. Pubblicato dalla storica band genovese alla fine dello scorso anno, il progetto va oltre la normale produzione discografica dato che composta sì da un album ma anche da un booklet intitolato "Tempi Modesti" di 120 pagine... Continue Reading →

Waiting on the Weekend – Dutch Criminal Record

Alzate il volume, sedetevi comodi in poltrona e stappatevi una bella IPA ghiacciata al resto ci penseranno loro: i Dutch Criminal Record. Dopo averli scoperti - come sempre in ritardo - grazie all'EP Mirage, mi sono fatto prendere la mano e oggi ho avuto modo di ascoltare quest'altro prodotto, pubblicato nell'agosto 2018, che inizia forte... Continue Reading →

Profilo Basso Fanzine

Mi sono bastati due numeri, a dire la verità anche dopo il primo, per capire che Profilo Basso Fanzine era il tassello che mi mancava. Nel pieno rispetto della tradizione DIY la fanzine, ogni tre mesi, ci accompagna alla scoperta di luoghi che mai come oggi ci sembrano lontani. I resoconti dei viaggi si mischiano... Continue Reading →

Never Been Caught – The Mummies

In superficie il ticchettio elettronico delle drum machine, lo stesso che aveva amplificato il disagio sociale del periodo post-punk, si era trasformato in un companatico per esperimenti dance e new romantics mentre i testi parevano pubblicità attaccate al muro che promettevano più o meno questo: "Puoi realizzare il tuo viaggio da sogno...". Appena scese le... Continue Reading →

Infinity ’93 – Vega Rally

Amanti del glorioso sound Madchester affilate le lame (ovviamente in senso lato) perché sono tornati i tempi dell'Haçienda, degli Stone Roses e di tutto quello che è "Spirit of The North". Sotto la guida della Spirit Of Spike Island, fiorente casa discografica che già produce nomi del calibro dei Pastel e delle rivelazioni Affleck Palace,... Continue Reading →

“The Butterfly (Fill The Frame)” – Sissy Space Echo & The Invisible Collaborators

#BrandNew di questa settimana - perdonatemi il silenzio ma è stato un periodo denso di impegni - è questo bellissimo singolo, pubblicato in un 7" che risale al dicembre 2019. The Butterfly (Fill The Frame) è un pezzo di bellezza rara capace di unire le chitarre, sempre in primo piano, con l'influenza proto-punk tipicamente riconducibile... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: