Violet Pikes by Kostja

“when I was a child my pictures were much better”.

Altro discover questa settimana, questa volta dedicato alla scoperta di “Violet Pikes” il nuovo singolo che uscirà venerdì dei nostri vecchi amici Kostja.

La band, capitanata da Konstantin Gukov, ci regala la loro visione onirica della primavera nell’istantanea di una diapositiva sbiadita che raffigura il dormiveglia, ovvero quella condizione in cui si accavallano i sogni. L’idea del testo è venuta propria al compositore e cantante che si rifà ancora ai suoi ricordi d’infanzia quando disegnava le montagne che, per qualche motivo, erano sempre viola.

La canzone è suddivisa in due momenti: il primo dedicato proprio a quell’attimo di tepore che si manifesta nel dormiveglia ovvero il momento in cui ci prefiggiamo di non dimenticarci del sogno che abbiamo appena fatto. Cosa che spesso non accade. La seconda parte invece si rifà proprio alla creatività infantile che poi con gli anni sembra perdersi nelle mille tribolazioni della vita.

Come nel precedente singolo “Cells” anche questo singolo è accompagnato da una bellissima art-cover che raffigura proprio il testo del brano oltre a riportare la data di composizione come da tradizione della band.

I Kostja si sono formati nel 2019 proprio da un’idea di Konstantin Gukov, musicista nato in Russia ma cresciuto in Italia. Con lui suonano Anton Sconosciuto (batteria), Evita Polidoro (voce e synth) e Giovanni Miatto (basso). Insieme riescono a creare una “deviazione” particolare dell’indie-rock grazie alla mescolanza di musica elettronica, pop e influenze jazz. Grazie alla loro musica, nel 2020, vincono la fase regionale dell’Arezzo Wave per l’Emilia Romagna e iniziano a lavorare al loro primo EP che uscirà il prossimo giugno.

L’esordio discografico s’intitolerà Be Defenceless e sarà un concept-album ispirato proprio dai tanti disegni realizzati dal frontman durante la sua infanzia. “Violet Pikes” è il secondo singolo estratto proprio di questo nuovo, attesissimo, lavoro della band.

Ascolta il brano direttamente qui:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: