The Good’s Gone – Come On! EP

Volete riascoltare un po' di sano rock made in UK? "Come On!" allora fa al caso vostro. Scritto, registrato e prodotto dai The Good's Gone, il disco è composto da cinque tracce per un totale di 15 minuti di sano rock. Si parte da "Come On!" una canzone che con il suo sound anni Sessanta... Continue Reading →

VENUS GRRLS

La storia ce lo ha insegnato: il punk è donna. Lo hanno dimostrato Siouxsie Sioux, Blondie, The Slits, Joan Jett e le Runaway, Wendy Williams e chissà quante altre punk-girls; tutte donne hanno fatto grande il movimento dagli anni '70 in poi.Proprio sull'onda di questa tradizione, nel 2017, Grace Kelly, o meglio GK, sentì la... Continue Reading →

The Clause

The Clause sono una indie band di Birmingham formata nel 2016 da Pearce McMenamin, Niall Fennell, Jonny Fyffe e Liam Deakin. Si sono autodefiniti - vedi profilo ufficiale FB - un miscuglio tra lo stile degli anni '60, il ritmo degli anni '80 e l'influenza rave-techno live degli anni '90. Scusate se è poco. Photo... Continue Reading →

Fabric Bear

Fabric Bear è una indie-band scozzese formata da Ryan Hunter, Callum Jones e Matt Graham che, dopo aver partecipato a diversi progetti musicali, hanno deciso di unirsi per proporre il loro pop carico di sonorità forti e robuste e influenze. Photo credit to Fabric Bear Fieri della loro esuberanza giovanile i Fabric Bear, nel 2018,... Continue Reading →

The Rotanas EP – The Rotanas

Io non so ma sul Galles deve esserci un'aria particolare che alimenta la voglia di fare musica. E che musica! Scherzi a parte dopo la scoperta dei Local Enemy, a cui ho dedicato un post alcuni giorni fa, oggi è la volta dei The Rotanas. Loro sono di Cardiff e la line up della band... Continue Reading →

What You Waiting For? – Local Enemy

I Local Enemy sono una indie-band di Merthyr Tydfil (Galles) che affonda le sue origini e attinge le proprie ispirazioni direttamente dagli anni d'oro della BritPop Era. Dominante è il rock chitarristico in stile The Stone Roses e i lucenti ruggenti suoni primi Oasis, soprattutto nella voce. Tuttavia la band non disdegna riflessi 'moderni' che... Continue Reading →

How Was Your Yesterday? – Sophie in Reverie

(English text below) Mi sono innamorato al primo istante di questo How Was Your Yesterday? ovvero il singolo pubblicato lo scorso 24 agosto dai Sophie in Reverie, band capeggiata da Sophie Milne, mamma mia che voce, che fa seguito a Monstera Deliciosa del 2017. Perché? Perché dentro a questo singolo ci ho risentito la voce arrabbiata, ma... Continue Reading →

Dischi: Isn’t Anything – My Bloody Valantine

Sono passati 30 anni da quando è stato pubblicato questo disco dalle linee spigolose e di non facile definizione. Apripista del successo, giunto nel 1991 con la pubblicazione di Loveless, questo Isn't Anything è il passaporto della band irlandese dei My Bloody Valentine. Non è un disco semplice; probabilmente al primo ascolto risulta anche troppo... Continue Reading →

Novità discografiche: We are the Kitsch – Safety Blanket

Recentemente mi sono imbattuto nell’ascolto dei Safety Blanket, una band russa che ha appena messo in circolazione due nuovi singoli di assoluto valore. Dopo la pubblicazione, nel novembre del 2017, del primo lavoro Wireless, i quattro ragazzi di Rostov-on-Don tornano in questo 2018 con due canzoni che probabilmente troveranno spazio nella tracklist del loro primo... Continue Reading →

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: